PROFILO PSICOLOGICO

Allora ragazzi come promesso questa settimana sono stata brava e ho postato tutte le sere parlando di tutto e di più insomma volendo potrei stilare una lista degli argomenti di cui parlare volta per volta anche se io non e che me li preparo anzi faccio proprio a pelle alla sera se ho voglia di sccrivere su questo argomento mi informo e ve ne parlo quindi devo ancora decidere se fare e come fare… se aggiungere una categoria o no non vorrei diventasse confusionale e cmq sò già che poi non rispetterei a pieno la scaletta quindi direi che per ora continuiamo così vah.. stanotte ci penserò.. Quello che probabilmente farò domani è un resoconto della settimana che farò solo quando parlerò di argomenti abbastanza interessanti e devo dire che c’è nè sono stati questa settimana. Senza tirarla troppo per le lunghe direi di avviarci al nuovo argomento e come avrete capito dal titolo sapete di cosa si tratta… al prossimo paragrafo..


Domanda : COME SI STILA UN PROFILO PSICOLOGICO?

beh inanzitutto provate il test di roscher molto veritiero.. comunque apparte gli scherzi.

PRIMO STEP :

Paragona le persone alle cipolle. Individua i quattro strati di una cipolla per comprendere meglio la personalità di una persona. Più andrai in profondità in questa “cipolla”, più riuscirai a interpretare qualcuno.

  • La buccia: spesso si mostrano agli altri alcuni tratti della nostra personalità, senza che ce ne accorgiamo. Magari attraverso una conversazione banale sul tempo alla fermata del bus o tramite altri argomenti sullo stile di vita e il mondo che ci circonda.
  • Secondo strato: le persone che apprezziamo e riusciamo a conoscere meglio, come colleghi o compagni di classe riescono a capirti meglio di uno sconosciuto grazie alla fiducia e all’intimità generate dalla relazione.
  • Terzo strati: i legami, come l’amicizia profonda e i matrimoni, creano una sensazione di “intima” sicurezza tra le persone. In questo strato troviamo il modo in cui ci relazioniamo con una persona, per esempio confidandole segreti basandoci sulla fiducia, parlando delle nostre paure e preoccupazioni e così via.
  • Il nucleo: ogni persona ha un “nucleo”, dei pensieri e dei segreti che non condivide con nessuno. Questo strato è il più psicologico di tutti, perché si tratta del nostro punto di vista sulla realtà delle cose e la capacità o meno di accettarle.

SECONDO STEP :

Elimina le barriere di proiezione che ti circondano. Preparati ad accettare la realtà così com’è invece di sforzarti di credere in qualcosa che non esiste.
  • Molte situazioni potrebbero essere caratterizzate da disagio, senso di colpa e insicurezza che ci impediscono di accettare la vita così com’è realmente.

TERZO STEP:

Analizza una persona che conosci. Lascia perdere gli sconosciuti, perché avrai bisogno di tempo per osservarli debitamente. Potresti provare con il tuo partner, un collega o un amico.
 ( LASCIA DA PARTE PREGIUDIZI)
QUARTO STEP :
Osserva il suo comportamento in situazioni random. Annota come reagisce a certi eventi, valutalo in giornate diverse e osserva come interagisce con gli altri.

  • Ognuno di noi ha diversi livelli di stress al lavoro e diverse modalità di rilassamento a casa; oppure abbiamo del rancore nei confronti di una persona specifica e ci comportiamo in modo completamente diverso con un’altra

QUINTO STEP :

Raccogli una lista di schemi. Struttura la tua lista in modo da delineare i tratti e le azioni che il soggetto ripete più spesso. Questi schemi sono le fondamenta per iniziare a capire quanto sono reali e quanto costruiti.

  • Toni di voce diversi (normale, eccitato, impaurito, sulla difensiva ecc.)
  • Movimenti degli occhi
  • Espressioni facciali
  • Linguaggio del corpo (come si presenta)

E FAI UNA LISTA DI NON SCHEMI CIò CHE NON RIENTRA NEL PROFILO DEL SOGGETTO OVVERO TICK MOMENTANEI.

SESTO STEP :

Valuta come usa il tono di voce nelle interazioni sociali. Un tono sommesso potrebbe indicare timidezza, ma vanno considerati anche altri fattori ambientali come la stanchezza. Un tono di voce squillante potrebbe mostrare la necessità di sentirsi superiore agli altri oppure di comandare o prendersi carico di chi lo circonda.

  • La sua voce cambia quando difende un’opinione, o resta bilanciata su toni neutrali?
  • Comunica con te in modo maturo o immaturo? Questo potrebbe darti un’idea migliore della sua istruzione e padronanza del linguaggio.
  • Assicurati di riuscire a distinguere esagerazioni, sarcasmo, modi di dire o altre espressioni verbali usate nella comunicazione. Osserva il flusso contestuale delle parole utilizzate, perché potrebbe aiutarti a capire se il soggetto ha effettivamente un buon background culturale o cerca solo di apparire più intelligente di quello che è realmente.

SETTIMO STEP :

Analizza il suo spazio personale. Collega la sua casa e/o vita lavorativa a come si presenta in pubblico.

  • In che quartiere vive? Chi vive in abitazioni modeste tende a comunicare al mondo che è in grado di vivere da solo con un aiuto, al contrario di chi vive in una casa di un quartiere famoso e benestante.
  • Le capacità organizzative possono dire molto di una persona, ma non giudicare troppo in fretta. Se ha una fitta tabella di marcia, una casa trascurata potrebbe indicare che non ha il tempo materiale di pulire, mentre qualcuno che ha parecchio tempo a disposizione potrebbe essere pigro. Di solito più una persona è organizzata e lo dimostra pubblicamente, più è sicura di sé e non si lascia stressare da una serie di situazioni diverse.
  • Quanto condivide della propria vita privata con gli altri? Molti di noi non si sentono a proprio agio nel condividerla pubblicamente, tuttavia, se entri nell’ufficio di una persona stai entrando nella sua “comfort zone” sul lavoro. Molti professionisti (anche medici e psicologi) mettono foto della loro famiglia sulle scrivanie. Questo può indicarti che il soggetto tiene alla sua famiglia e se ne ricorda ogni volta che guarda le fotografie. .

OTTAVO STEP :

Valuta il suo stile. Gestisci queste informazioni come hai fatto per la casa e l’auto. Si possono dedurre le capacità organizzative di un individuo in base a come si veste e si presenta.

  • I suoi abiti sono in ordine o larghi e trasandati? È vestito per un contesto lavorativo o per una vacanza? Ha un aspetto professionale o coerente con quello di una persona che vive in periferia?
  • Come si pettina? Sembra che abbia dedicato del tempo ai capelli o è un look più da “rapida controllata allo specchio”? Le persone “uno sguardo e via” potrebbero avere una personalità da “l’importante è che sia decente”, invece di dedicare più attenzione al proprio aspetto e controllare che sia il più adatto possibile a un’apparizione in pubblico.
  • Che scarpe indossa? È orgoglioso di avere delle scarpe ben lucide o porta dei sandali consumati?

NONO STEP :

Valuta il suo stile. Gestisci queste informazioni come hai fatto per la casa e l’auto. Si possono dedurre le capacità organizzative di un individuo in base a come si veste e si presenta.

  • I suoi abiti sono in ordine o larghi e trasandati? È vestito per un contesto lavorativo o per una vacanza? Ha un aspetto professionale o coerente con quello di una persona che vive in periferia?
  • Come si pettina? Sembra che abbia dedicato del tempo ai capelli o è un look più da “rapida controllata allo specchio”? Le persone “uno sguardo e via” potrebbero avere una personalità da “l’importante è che sia decente”, invece di dedicare più attenzione al proprio aspetto e controllare che sia il più adatto possibile a un’apparizione in pubblico.
  • Che scarpe indossa? È orgoglioso di avere delle scarpe ben lucide o porta dei sandali consumati?

THE END.

Se vi è sembrato inutile tutto questo tenete conto che delineare il profilo psicologico può sempre rivelarsi qualcosa di molto utile in qualsiasi situazione… dai colloqui di lavoro alle partite a poker 😉

dato che di testa si stà parlando…

by Katrine Petrova

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: